Crea sito

L'Ira di Stragapede

  • newsletter


Crolla il muro dei "non sapevo" e "non immaginavo"

  

 

Le nostre inchieste hanno indubbiamente lasciato il segno. Ma, in un processo di radicale rinnovamento democratico, questo è solo l'inizio.

Molto altro dovrà seguire.

Ringraziamo anche Ruvolive e Ruvodipugliaweb, che ci hanno aiutato a diffondere il nostro messaggio di giustizia e trasparenza praticamente alla totalità degli internauti ruvesi. 

Se solo avessero una politica più restrittiva verso l'anonimato, quante cose ancora si potrebbero fare insieme, nell'ottica del supremo interesse della Città e dei Cittadini.

Ma, mentre il messaggio e i dati sconvolgenti della nostra inchiesta si trasformano da lettura in passaparola, ed entrano anche, sempre più, nella coscienza diffusa anche dei non-connessi - comincia a sgretolarsi anche l'insostenibile e non credibile muro dei "non sapevo" e "non immaginavo".

In realtà si sapeva tutto benissimo.

Autorevoli rappresentanti della precedente amministrazione ci fanno sapere di quel giorno in cui l'allora sindaco Michele Stragapede ha tuonato per tutto il Comune cercando i responsabili della stratosferica bolletta del telefono, di circa (dice la nostra fonte) 3-4.000 euro. Per un bimestre.

Chissà cosa pensa oggi Stragapede di quello che è emerso. Ma a noi, cittadini del 2013, l'episodio fa quasi (amaramente) sorridere.

Perché una bolletta di 3-4.000 euro a bimestre, e per di più eccezionale, visto che fa imbufalire il Sindaco - ma ammettiamo che fosse la norma: una bolletta da 3-4.000 euro bimestrali fa un totale di 36-48.000 euro annuali. Che è già uno sproposito di per sé.

Ma allora come diavolo hanno fatto, in pochi anni, a passare ad una cifra tre-quattro volte superiore di quella già allora scandalosa e che giustamente ha fatto infuriare quel sindaco?

E ora volete sapere com'è andata poi, non è vero?

Scompiglio. Fuggi fuggi. Ricerca caotica di alternative. Il consigliere comunale che trova un'offerta alternativa di Tim/Telecom: telefonino gratis a tutti gli assessori, e tariffe convenienti. Nell'ordine, pare, dei 3-400 euro/mese, che avrebbero ridotto la bolletta esattamente a un quinto (!) della cifra di allora, e a un quindicesimo (!!) di quella di oggi.

Senza contare l'offerta odierna di un operatore di telefonia che offre per 100 euro/mese fino a 8 linee, con internet e telefonate illimitate verso chiunque, telefonini compresi. Siamo nell'ordine dei 1200 euro annuali. Che anche se dovessimo assurdamente moltiplicarli per 5 (equivalenti a 40 linee, più di quelle che il Comune ha attive e molte più di quelle che ragionevolmente dovrebbe avere) fanno un massimo di 6.000 euro - mentre, ricordiamolo, se ne sono pagati più di 150.000 per il 2012 ed è previsto di pagarne 140.000 per l'anno corrente. Ben oltre i limiti della follia amministrativa.

 

La rincorsa allo spreco

Ma, ai tempi (2006-2011), con Stragapede infuriato, come va a finire?

Non se ne fa nulla, ovviamente. Interviene (pare) una dirigente comunale, oggi non più a Ruvo, che trova da eccepire. Tutto si blocca. Tutto si perde. L'impeto, non ben motivato, si dissolve ai primi ostacoli.

E dev'essere da qui che è partita la lunga rincorsa ai record dello spreco.

Qualcuno deve aver visto che, incredibilmente, gli sprechi sono coperti, blindati, difesi da tutto e da tutti. Ed ha deciso di sfruttare l'opportunità.

Qualcuno o forse tanti. Chissà. Il messaggio era così chiaro...

Sarebbe interessante sapere perché a tutt'oggi nessuno ha chiesto i tabulati delle telefonate. Cosa c'è da nascondere?

E sarebbe interessante ora andare a chiedere a quella dirigente cosa c'era da eccepire all'adozione di un nuovo piano telefonico. Se ci sia una legge che impone lo spreco, tra tante che tagliano i fondi.

E se le sue osservazioni fossero (come dobbiamo ritenere fino a prova contraria) fondate, sarebbe interessante capire perché gli ostacoli sulla via del risparmio e dell'ottimizzazione del pubblico denaro non siano stati sollecitamente rimossi. Chissà se almeno stavolta qualcuno si degnerà di rispondere ai Cittadini.

E sarebbe bello che la differenza tra la bolletta che abbiamo pagato e quella che avremmo dovuto pagare sia versata da coloro che in tutti questi anni hanno fatto finta di non vedere e di non sapere.

Politici, burocrati, dirigenti e occupanti di poltrone varie. Tutti, se non belli, addormentati? Maggioranza e "opposizione", che più di ogni altro ha il dovere e l'interesse di controllare

E può mai il sonno essere una giustificazione per clamorose inadempienze di pubblici ufficiali, che con ogni evidenza non hanno gestito la cosa pubblica con il rigore che la legge impone, come buoni padri di famiglia, e con la passione civile che i Cittadini si aspettano?

Nel migliore dei casi, davvero, un incredibile Festival dell'Incompetenza.  Il vero Festival cittadino - che va in scena tutto l'anno.

A tutti loro, della vecchia e della nuova Amministrazione, vorremmo chiedere: Signor Sindaco, signori Assessori, signori Consiglieri di maggioranza e "opposizione", compresi i tromboni incompetenti e supponenti di sempre; e signori Dirigenti tra l'altro così profumatamente pagati perché "migliorino" il proprio servizio: vogliamo una risposta.

Vogliamo sapere se vi ritenete o no corresponsabili

Se siete o no disposti a chiedere scusa alla Città e ai Cittadini.

Se siete o no disposti a pagare un euro a testa, un solo euro, come risarcimento simbolico dei danni che avete fatto. E poi sgombrare il campo perché questa Città ha bisogno di tornare a vivere.

Ci auguriamo che sia rimasto almeno questo senso civico minimo. Perché qui qualcuno sta scherzando col fuoco. Qualcuno coltiva lo spreco mentre c'è chi non ha da mangiare. Qualcuno che potrebbe presto rendersi conto che l'ira di Stragapede è nulla, rispetto all'indignazione dei Cittadini delusi e ingannati.

Ai quali, a tutt'oggi, non ci si degna di dare una sola parola di risposta e di spiegazione. Con un silenzio intollerabile che è comunque un'offesa lacerante alla democrazia - ed è già un'implicita ammissione di colpevolezzama che non basta.

Noi aspettiamo da tutti questi signori e pubblici rappresentanti di ieri e di oggi, maggioranza e così detta "opposizione" - questo segno minimo di responsabilità e di civiltà. Diversamente non ci resterà che chiedere l'intervento della Magistratura.

E questa volta gli avvocati abbiano almeno il buon gusto di pagarseli loro.

 

mario albrizio

 


Articoli correlati:
Il Default Civile
L'ASSESSORE LOVINO: NON CI SARA' DEFAULT   Nell'ambito di una riunione tra gruppi di impegn...
2013-08-29 09:21:29
Bilancio Ai Confini della realtà
Le spese pazze del Comune. 5: La Resa dei Conti. Benvenuti alla nostra penultima puntata. Doveva ...
2013-08-22 22:10:49
Autobiografia Politica di una Città
Genesi, nascita e fine della Ruvoservizi     Il 30 settembre prossimo, come impone la...
2013-08-30 22:14:28

I più letti

BERLUSCONI È UN CRIMINALE Lunedì, 24 Giugno 2013 17:07
Caro amico piddino scusami ma non intendo parlare di B.; sì lo so il titolo dell’articolo... Continua...
Tecnoswitch Ruvo. "DOVETE PERDERE GARA 3" Venerdì, 10 Maggio 2013 08:33
Pubblichiamo integralmente un post apparso sulla pagina Facebook della Tecnoswitch Ruvo di... Continua...
Il Default in Piazza Venerdì, 21 Settembre 2012 11:04
Non le manda a dire, il sindaco Ottombrini. In questa città non si parla, si "sparla" troppo,... Continua...
Choosy? Magari! Venerdì, 26 Ottobre 2012 00:44
  I giovani: categoria bistrattata dai politici degli ultimi anni e dai famigerati... Continua...
EAT - 100 Giorni di Tormenti Martedì, 30 Ottobre 2012 09:46
Lo sgretolamento di Eat-Ruvo, dopo l'avvio trionfale, e l'emergere di fratture forse... Continua...
Il Talos SCOMPARE davvero! Martedì, 05 Febbraio 2013 12:50
Clamoroso! Ci avevamo scherzato su (ma neanche tanto) in un precedente bellissimo articolo... Continua...
Il vento dei giovani ruvesi.. Quando? Sabato, 06 Ottobre 2012 16:34
Ma questo nuovo vento quando soffierà nel nostro paese? E' vero, il vento soffia dove vuole, ma... Continua...
PFest. Arriva il Festival della Primavera Lunedì, 08 Aprile 2013 08:14
  P FEST Festival della Primavera     2013 Anime Salve 12 aprile - 23... Continua...
Ruvo Libera | Portale del network
Consulta la versione "storica" del portale